IL CONCETTO DI ORGANO A CANNE IBRIDO “CONSOLI” 

Gli organi a canne ibridi progettati dalla fabbrica Consoli, offrono la possibilità di collegare un proprio strumento a canne, nuovo o esistente, a Consolle preesistenti.

Con l’avvento dell’era digitale, siamo stati i primi ed unici costruttori al mondo a realizzare in esclusiva, il sistema di trasmissione digitale “ TDS by Consoli”. L’originalità di questa innovazione, consiste nel collegare i nostri organi a canne ai più importanti marchi mondiali di consolle liturgiche digitali :

Rodgers, Roland, Johannus, Content, Viscount ecc.

Utilizzando una disposizione fonica, standard o custom è possibile combinare il suono delle canne reali con quello della consolle che si preferisce.

Inoltre la nostra tecnologia, unita alla grande esperienza nel restauro e recupero conservativo, dona nuova vita a organi antichi, riducendo al minimo i problemi di manutenzione che spesso scoraggiano gli utenti al restauro, anche di organi di importanza storica.

CONSOLI crea e produce Organi a canne di altissima qualità dal 1909.

110 anni di esperienza e tre generazioni: nella tradizione e nella innovazione, testimoniata in tutto il mondo dalle molteplici installazioni. Gli organi ibridi Consoli offrono un’infinita selezione e varietà di suoni rispetto alla maggior parte degli organi unicamente acustici. Il nostro obiettivo è offrire uno strumento più accessibile, con prestazioni eccellenti, innovazione tecnologica, ricchezza e autenticità del suono, grande affidabilità e scarsa manutenzione a costi contenuti; frutto della più grande tradizione organara Consoli e della costante ricerca tecnologica.

CONSOLI Multiplex Modular System:

unico al mondo è il Sistema di produzione modulare del corpo canne che consente, in base alle necessità e al budget disponibile, la realizzazione dapprima del corpo con la facciata (utilizzando le principali famiglie di registri) poi il possibile ampliamento secondo le diverse esigenze; ovviamente a sopperire alla iniziale mancanza di registri reali, ci sono i registri della consolle, che con il sistema di amplificazione multicanale, combinano il suono digitale con le canne reali, creando un risultato sonoro corposo che supera di gran lunga l’immaginazione.

CONSOLI Auto-tuning Device:

consente un allineamento costante tra l’intonazione del suoni digitali e quelli delle canne. Grazie ad una sonda di temperatura che rileva e comunica alla consolle le diverse frequenze delle canne, i suoni della stessa sono sempre perfettamente all’unisono con le canne reali.

CONSOLI High-dedicated Wireless System:

Utilissimo sistema di collegamento wireless dedicato per MIDI-Audio e Sonda di temperatura; oggi è possibile collegare una consolle digitale al corpo canne senza cavo fino a oltre 150 metri di distanza. Questo risolve le problematiche di collegamento invasive nelle chiese di importanza storica.

L’esperienza e il rispetto delle vecchie generazioni Insieme alle nuove fonti tecnologiche, sono alla base della filosofia Consoli che permette di concepire e sviluppare prodotti tradizionali di qualità, senza rinunciare ai vantaggi offerti dalla nuova tecnologia.

Perché scegliere un Organo a Canne CONSOLI

Consoli MillenniuM 2003 Ex-Tr, S. Famiglia, Martina F.

CONSOLI MillenniuM 2001 + Rodgers 599

Hybrid Combination: CONSOLI New Jubilè EX

Santuario di POMPEI (Na): CONSOLI Custom Pompei

consolilogo

I nostri prodotti

“Per mantenere un posto di merito, oggi bisogna rispettare tutta l’esperienza delle passate generazioni sfruttando le grandi fonti di innovazione che il progresso tecnologico ci offre, ciò sta alla base della filosofia che permette di concepire e sviluppare le eccellenti prestazioni degli organi Consoli, in modo che chiunque possa godere della qualità di un prodotto tradizionale senza dover rinunciare ai vantaggi offerti dalla nuova tecnologia.”

Installazioni & Restauri

110 anni di Storia.

La Ditta CONSOLI, festeggia nel 2019 i suoi 110 anni di Storia; fondata nel 1909 dal suo Capostipite Cav. Francesco Consoli (1869 – 1944); Nato a Locorotondo, fu suo padre, Donato Consoli, accordatore di pianoforti e armonium, a trasmettergli l’amore per l’arte organara che avrebbe appreso in modo eccellente.  Nel 1886, dopo aver trascorso un anno a Napoli lavorando presso una fabbrica di pianoforti, Francesco si trasferì a Torino presso la Casa Organaria Vegezzi Bossi, in quel periodo tra le piu’ prestigiose a livello nazionale, qui apprese e perfezionò l’arte del costruire organi, per ben 22 anni fino al raggiungimento della qualifica di capo-fabbrica. Nel 1908, ritornato a laocorotondo, fondò la “Fabbrica Arcivescovile d’organi” , riprendendo così in Puglia una tradizione ormai dimenticata da secoli. Nel frattempo, suo cugino Leonardo (1875 – 1944), virtuoso organista della Chiesa Madre di Locorotondo, pianista e flautista, si era specializzato nella riparazione di armonium a pedale, nentre  Suo figlio, Giovanni (1905 – 1993), lavorando nella fabbrica di Francesco Consoli acquisiva tutte le conoscenze necessarie che avrebbe poi trasmesso al suo primogenito Leonardo Consoli (1927 – 1997).  Quest’ultimo (Leonardo), trascorse fino all’età di 20 anni, la maggior parte del tempo con il nonno Leonardo (1875 – 1944) da cui apprenderà tutte le conoscenze necessarie alla riparazione ed accordatura di armonium e pianoforti; contemporaneamente da suo padre Giovanni (1905 – 1993), operaio della ditta Francesco Consoli, imparava le tecniche di costruzione, accordatura e restauro di organi a canne. All’età di 23 anni, nel 1950, Leonardo si trasferisce a Castelfidardo (AN) per specializzarsi nella costruzione ed accordatura di fisarmoniche e piccoli organi  presso  alcune rinomate fabbriche del luogo. Tornato poi nella città natale, nel 1954 avvia la propria attività con un laboratorio per il restauro e la riparazione di organi ,pianoforti, armonium e fisarmoniche.  Nel 1965 Leonardo Consoli inizia la costruzione di organi a canne a trasmissione elettrica; e successivamente, dopo alcuni anni, anche la costruzione artigianale di pianoforti. L’attività proseguirà  fino alla fine degli anni 80, periodo in cui subentrerà il suo primogenito Giovanni Consoli titolare con i figli Leonardo e Francesco dell’attuale Fabbrica. Giovanni prosegue sommando, alla lunga esperienza nei restauri e nella costruzione maturata presso la fabbrica paterna,  le più avanzate soluzioni tecnologiche del momento. Con l’avvento dell’era digitale progetta e realizza in esclusiva la prima Trasmissione Digitale Standard (Consoli TDS). L’originalità di questa innovazione consiste nel collegare il corpo canne alla consolle con un semplice cavo schermato a due poli (universalmente utilizzata nei  computer e quindi di sicura affidabilità nell’uso e nella durata). L’assenza di ritardo tra il tocco del tasto e l’apertura dell’aria nella canna a lunga distanza con l’altissima affidabilità dello strumento, testimoniano la più avanzata tecnologia impiegata; prestazioni a dir poco impossibili fino ad  allora. Il 24 dicembre del 1999 viene utilizzato in piazza  S. Pietro a Roma per un concerto inerente all’apertura dell’anno giubilare, Il più piccolo organo a  canne “portativo” della  produzione G. Consoli ; serata trasmessa in diretta su RAI UNO. La ditta Giovanni Consoli è attualmente  l’unica fabbrica di organi a canne  del sud Italia ad installare oltre che In Italia, anche in tutta Europa e nel resto del mondo, strumenti di propria progettazione con trasmissione digitale standard. Il sistema “Consoli TDS”, utilizzato e in continuo sviluppo da oltre 35 anni, offre una serie di vantaggi esclusivi. “Per mantenere un posto di merito, oggi bisogna rispettare tutta l’ esperienza delle passate generazioni sfruttando le grandi fonti di innovazione che il progresso tecnologico ci offre, ciò sta alla base della filosofia che permette di concepire e sviluppare le eccellenti prestazioni degli organi Consoli, in modo che chiunque possa godere della qualità di un prodotto tradizionale senza dover rinunciare ai vantaggi offerti dalla nuova tecnologia.”

shapeimage_1
shapeimage_4
shapeimage_2
pompei-con-vescovo-e-direttore-coro
IMG_3482
droppedImage_2
shapeimage_3
shapeimage_5
20151207_160501
1leoassumption

Consoli artists

  • Jung-A Lee  La Dott.ssa Jung-A Lee, è Professore di Musica, Organo e Accompagnamento presso la D.M.A., Boston University. Si è esibita in Europa, Nord America e Asia come organista, pianista e direttore d’orchestra. Attualmente è organista della Chiesa Presbiteriana di St.Andrew a Newport Beach, nonché Professoressa presso la Vanguard University, è Accompagnatrice del coro Man in Black presso l’Università di California, Irvine. Nell’Aprile 2009 ha fondato Music Mission International, al fine di promuovere la musica d’organo. Lei è la presidente dell’organizzazione no-profit con dodici membri del consiglio. "I gave several recitals on Rodgers/Consoli organs in southern Italy for the last few years. Each time I had a great experience no matter which church I played at. Since the weather was hot and humid, I was worried about the tuning. But with the Consoli's great technology to tune the pipes and digital organs in right pitch, each recital was satisfying. Consoli organs have a bold and bright tone. It was easy to set the registration on the hybrid organ as I was able to figure out which color is appropriate for which repertoire by using Consoli pipes only or Rodgers stops only. I would recommend the Rodgers/Consoli hybrid organ as it will function well for church masses as well as organ recitals."

    Jung-A Lee
    Jung-A LeeDocente di Musica, Organo e Accompagnamento presso la D.M.A. Boston University.
  • Carlo Maria Barile nato a Ferrara il 28 novembre 1989, a diciotto anni si è diplomato cum laude in organo e composizione organistica con la Prof.ssa Margherita Quarta al Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari. Nel 2011 ha conseguito con il Prof. Tomasz Adam Nowak il Konzertexamen in organo con il massimo dei voti presso la “Hochschule für Musik” di Detmold, proseguendo gli studi da solista a Parigi, con Naji Hakim, e a Lipsia con il Thomasorganist Ullrich Böhme. Nel 2016 ha concluso il Master di II livello in musica antica con lode curato da Antonio Florio presso il Conservatorio “San Pietro a Majella di Napoli. In qualità di pianista jazz nel 2007 ha frequentato da borsista il 5 Week Summer Performance Program presso il “Berklee College of Music” di Boston per poi suonare in luoghi come il Dizzy's Club Coca Cola-Jazz at Lincoln Center, la Steinway Hall e la St. Peter's Jazz Church di New York. Nella sua attività concertistica si annoverano le partecipazioni a Festival quali la 44e Festival de L’Orgue Ancien et de la Musique Ancienne – Valère a Sion, Münchner Orgelsommer 2015 e 2017, il XIII Festival Internacional de Órgano de Toledo e il XIV Festival Internazionale di Musica e Arte Sacra di Roma. Nell’ambito di Pavia Barocca 2015 e della Stagione Concertistica 2015/2016 della Associazione “Alessandro Scarlatti” di Napoli ha partecipato come continuista all’esecuzione della Passione secondo Giovanni di Gaetano Veneziano – la cui incisione è stata pubblicata da Glossa – collaborando con la Cappella Neapolitana di Antonio Florio, sotto la cui direzione si è esibito all’organo e al clavicembalo in diverse edizioni del progetto ScarlattiLab Barocco. Recentemente, presso la Real Cappella del Tesoro di San Gennaro nel duomo di Napoli, ha partecipato come continuista all'organo alla prima esecuzione in tempi moderni, diretta da Rosario Totaro, della Passio D. N. Jesu Christi secundum Matthaeum (1634) di Giovanni Maria Trabaci.

    Carlo Maria Barile
  • Vincenzo Cipriani Nato a Bad-Cannstatt (Germania) il 12 Ottobre 1969, è docente presso il Conservatorio “E. Duni” di Matera; si è diplomato con il massimo dei voti in organo, composizione organistica e pianoforte principale presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari. Come esperto di arte organaria è invitato a collaudare e inaugurare i restauri di organi antichi. Cura la progettazione e il collaudo di nuovi organi che utilizzano le più antiche tecniche costruttive dell’arte organaria con i più avanzati sistemi tecnologici. Dal 1988 al 2000 ha fondato e diretto il coro polifonico”Psallite Deo città di Gravina in Puglia” svolgendo intensa attività concertistica, partecipando a numerosi concorsi corali e divulgando il repertorio corale a cappella, negro spirituals e altre forme musicali. È pianista jazz e arrangiatore. È invitato come maestro di coro per le opere liriche, in ultimo”Il Trovatore” presso il Teatro di Camerino (Aprile 2004) per l’Accademia Lirica “Katia Ricciarelli”, progetto coordinato e ideato da Lorenzo Arruga. Nel Febbraio del 2004 ha ideato e diretto”L’Oratorio della Pace” per coro e orchestra con la voce recitante del Prof. Michele Mirabella. Presidente dell’associazione “Lemurge Progetto e Cultura” è direttore Artistico del Concorso Pianistico Internazionale”Premio Benedetto XIII” città di Gravina in Puglia giunto alla quarta edizione. Nell’Agosto del 2005 ha ricevuto la “Targa d’Argento del Presidente della Repubblica” per meriti artistici.

    Vincenzo Cipriani
    Vincenzo CiprianiOrganista, Pianista, Compositore.
  • Michael König Nato a Bolzano nel 1973. Dal 1992 al 2000 ha studiato presso le Università di Musica di Graz e di Vienna: Organo (con Otto Bruckner e Michael Radulescu), Musica Sacra e Educazione Musicale. Si è diplomato in tutte le materie con il massimo dei voti. È stato premiato a concorsi d'organo nazionali e internazionali. Inoltre ha frequentato corsi di perfezionamento con organisti di fama internazionale, fra altri Daniel Roth, Luigi Ferdinando Tagliavini, Almut Rössler, Ludger Lohmann e David Enlow. Dal 2004 al 2009 ha studiato direzione d'orchestra col M.o Edgar Seipenbusch. Dal 2000 al 2015 Michael König ha vissutonel Tirolo (Austria). Lì dal 2004 al 2009 era l'organista e direttore di musica della Chiesa dei Gesuiti, inoltre era il direttore artistico dell'orchestra sinfonica dell'università di Innsbruck dal 2002 al 2005. Al di fuori die queste attività, luiè stato consulente artistico per la Radiotelevisione Austriaca. Da pochi mesi Michael König vive a Francoforte (Germania) e sta proseguendo una carriera di libero concertista che già lo ha portato in numerosi paesi d'Europa, nonché negli Stati Uniti, l'Africa e l'Asia. “Un organo a canne Consoli è capace a raddoppiare l’autenticità e bellezza di qualsiasi organo digitale! ”

    Michael Konig
    Michael KonigOrganista Internazionale

News ed eventi

Rivenditori

Contattaci

info@consolipipeorgans.it

 Via Martina Franca 50, Locorotondo (BA), ITALY

Compila il form per contattarci